Informazioni utili per trasferirsi alle Canarie
Informazioni utili per trasferirsi alle Canarie

È facile trasferirsi alle Canarie? Come si vive alle Canarie? Cosa occorre per trasferirsi? Queste sono alcune delle domande più frequenti che si pongono gli amanti delle splendide isole Canarie e che stanno organizzando il trasferimento su una di esse.

Sono tante le cose da prendere in considerazione prima di decidere di trasferirsi definitivamente. Per trovare le risposte occorre informarsi bene su tutti i vantaggi nel vivere alle canarie, ma anche su tutto quello che mancherà una volta trasferiti.

Valutare bene quali sono le cose fondamentali che si vuole avere nella vita e quelle cose di cui non si può farne a meno. Nonostante le Canarie siano distanti solo 4 ore di volo e i costi del viaggio sempre più bassi. Se non si vuole rinunciare alla famiglia, agli amici e ai ricordi, il trasferimento forse non è la scelta giusta

Si tratta di confrontare due mete abbastanza diverse, le Canarie e l’Italia. Non si parla di confrontare solo i costi, ma anche tutto quello che una meta ha da offrire in termini di qualità e di diversità. Si devono considerare tutti i documenti che, anche i cittadini dell’UE, devono preparare e tutte le necessarie formalità da sbrigare a seconda le particolari situazioni.

Se stai progettando di trasferirti alle Canarie e lavorare come lavoratore autonomo, è necessario chiedere consigli agli esperti del settore. Intanto, qui di seguito, rispondiamo ad alcune domande frequenti che quasi tutti si chiedono quando valutano il trasferimento alle Canarie.

Domande & Risposte

Occorre registrarsi per vivere nelle Canarie?

Sì, se rimani per più di tre mesi. La registrazione avviene presso la Policía Nacional (stazione di polizia nazionale).

Occorre avere la residenza nelle Canarie prima di poter acquistare una proprietà?

No, ma è necessario disporre di un numero NIE (Numero de Identificación de Extranjeros, numero di identificazione degli stranieri) prima di acquistare una proprietà o un’auto.

Come ottenere un numero NIE?

Per ottenere un numero NIE occorre:

a) pagare i contributi secondo il sistema di previdenza sociale, presentando un contratto di lavoro nelle isole Canarie o dimostrando di avere un’attività autonoma e di pagare i contributi previdenziali qui.

b) dimostrare la capacità di sostenersi finanziariamente (avere più di 5.200 euro in banca) e aver stipulato un’assicurazione sanitaria privata. Nel caso di una pensione UE, è necessario presentare il documento S1 e la Tessera Sanitaria Europea (TEAM), per dimostrare di essere in grado di sostenersi finanziariamente. In tutti i casi è richiesto anche un passaporto valido. Questi documenti (originali) e le loro copie, con foto formato passaporto, vanno presentati alla Policia Nactional.

Si può ricevere la propria pensione alle Canarie?

Tutti i cittadini dell’UE, compreso gli italiani possono ricevere la pensione alle Canarie. Per ulteriori informazioni, consulta il sito del governo italiano sulle pensioni.

Si può ricevere la disoccupazione alle Canarie?

Si può ricevere solo dopo aver svolto un lavoro nelle isole Canarie e se il datore di lavoro ha pagato i contributi previdenziali al lavoratore. Altrimenti, no.

Esiste la copertura sanitaria gratuita per chi vive nelle Canarie?

Per ricevere la copertura sanitaria gratuita, occorre essere residenti alle Canarie, pagare i contributi previdenziali come lavoratore subordinato o autonomo o ricevere una pensione statale dall’Italia. Quando nessuno di questi requisiti è soddisfato occorre stipulare un’assicurazione sanitaria privata.

Si può lavorare nelle isole Canarie e pagare le tasse in Italia?

Solo se si vive nelle Isole Canarie per meno di 6 mesi all’anno. Per coloro che vivono alle Canarie per più di 6 mesi all’anno, occorre essere fiscalmente residente alle Canarie e pagare le imposte al governo canario, indipendentemente dal fatto di essere un lavoratore autonomo o avere la sede dell’attività in Italia.

C’è la possibilità di trovare lavoro alle Canarie?

Non è facile trovare un impiego in questo momento a causa della saturazione del mercato lavorativo, ma certamente può essere d’aiuto parlare le lingue straniere, tra cui lo spagnolo. Chi conosce bene la lingua inglese può insegnarla a chi cerca di impararla. Ci sono comunque buone occasioni per gli imprenditori e per chi lavora via Internet.

Quali sono i documenti necessari per lavorare alle Canarie?

Per lavorare è necessario:

  • segnalare la presenza nelle isole canarie presso l’Oficina de Extranjeria
  • l’empadronamiento, l’iscrizione al Padrón Municipal
  • il NIE (Número de Identidad de Extranjero) presso la Comisaría de Policía Leggi di più
  • la Tarjeta de Segurida Social, un numero identificativo per poter ottenere pensione, sanità e disoccupazione nel territorio canario.

Qual è il costo della vita nelle isole Canarie?

In linea di massima, il costo è molto inferiore a quello dell’Europa settentrionale, e a quello dell’Italia. Anche se tutto dipende su quale isola e zona si sceglie di andare a vivere.

Ad esempio, nelle zone molto turistiche i prezzi per affittare un appartamento sono piu alti. Però in tutti i casi non si devono sostenere spese per il riscaldamento durante il periodo invernale. Inoltre nel periodo estivo si può fare anche a meno dell’aria condizionata, dato che le Canarie hanno un clima temperato e le temperature di rado superano i trenta gradi. Leggi di più

La tassazione è più bassa rispetto l’Italia. Le Canarie godono di un regime fiscale agevolato di cui possono beneficiare sia i lavoratori che gli investitori con una tassazione fissa ed una aliquota pari al 7%. Assicurazione e bollo auto sono inferiori rispetto l’Italia e il prezzo del carburante è più basso. Può capitare comunque che alcuni cibi importati costino di più

Questa è una guida semplice e tutte le informazioni fornite possono cambiare con il tempo – quindi vi consigliamo di richiedere assistenza ai professionisti prima di effettuare il trasferimento.
Informazioni utili per trasferirsi alle Canarie
Informazioni utili per trasferirsi alle Canarie

Rispondi