Canarie

Le Isole Canarie sono un territorio della Spagna sulla costa occidentale dell’Africa, vicino il Marocco, Capo Verde e gli arcipelaghi delle Isole Azzorre e di Madeira, entrambi territori portoghesi.




Le isole seguenti costituiscono l’arcipelago delle Canarie:

Gran Canaria – L’isola più grande per numero di abitanti, verde e ripida a nord, secca e piatta nel sud. La sua capitale (Las Palmas de Gran Canaria) ha il titolo di capitale delle Canarie insieme a Santa Cruz de Tenerife.

Fuerteventura – La mecca per gli amanti del windsurf

Lanzarote – Lanzarote è un isola bassa e arida, con un paesaggio vulcanico spettacolare nella parte occidentale dell’isola (Parco Nazionale di Timanfaya). La capitale è Arrecife e dispone di un proprio aeroporto (ACE codice aeroportuale). Anche Lanzarote è un isola di origine vulcanica. L’isola insieme alle altre isole delle Canarie emerse dopo la rottura con le placca continentale dell’Africa e dell’America. Le più grandi eruzioni si sono verificate tra il 1730 e il 1736. Questa zona conserva il Parco Nazionale di Timanfaya.

Tenerife – L’isola di Tenerife ha molti musei e monumenti che servono come rappresentazioni della sua ricca storia. Tenerife è l’isola più grande delle sette delle Canarie, le sue catene montuose sono più giovani rispetto alle sue isole vicine. L’attività vulcanica è cominciata qui circa 8-12 milioni di anni fa, mentre nelle altre isole oltre 20 milioni di anni fa. La montagna più alta della Spagna e di Tenerife è il Teide, il terzo vulcano più grande del mondo per altezza  (3718 metri di altezza). La città capitale di Tenerife è Santa Cruz de Tenerife, sede del Parlamento delle isole Canarie, il titolo di capitale è condiviso con San Cristóbal de La Laguna. Con una popolazione di 900 mila persone, è l’isola più popolata di tutto l’arcipelago. Un’altra città famosa dell’isola è San Cristóbal de La Laguna, qui potete trovare la più antica università nelle isole Canarie.




La Gomera – La Gomera è chiamata l’isola magica per essere un paradiso escursionistico. Ha la forma di un arancio che è stato tagliato a metà e diviso in segmenti. Il terreno presenta parecchie gole profonde o Barrancos divisi tra di loro. Questi Barrancos a loro volta sono coperti dalla laurisilva, una foresta pluviale unica delle isole Canarie. Il vino locale ha un gusto diverso ed è spesso accompagnato da una tapa (spuntino) di formaggi locali, carne di maiale, arrosto o carne di capra. Altri piatti tipici comprendono almogrote, un formaggio fuso e uno sciroppo estratto dalle palme chiamato miel de palma. La popolazione locale ha un modo unico di comunicare attraverso profonde gole, utilizzando un discorso fischiato chiamato Silbo Gomero. Questo linguaggio fischiato è indigeno dell’isola e la sua esistenza è documentata fin dall’epoca romana.

La Palma – La popolazione totale è di circa 86.000 abitanti, di cui 18.000 (dati 2003) vive nella capitale Santa Cruz de la Palma e circa 20.000 (dati 2004) a Los Llanos de Aridane. La disposizione geografica de La Palma è il risultato della formazione vulcanica dell’isola. La parte meridionale di La Palma è dominata dalla Cumbre Vieja, una cresta vulcanica formata da numerosi coni vulcanici costruiti da lava e scorie. La Cumbre Vieja è un vulcano attivo in riposo, l’ultima eruzione si verifica nel 1971 a bocca Teneguia, situata all’estremità meridionale del Cumbre Vieja.

El Hierro – ‘Il bordo del mondo’, è nota anche come l’Isola Meridian.

Mappa delle isole Canarie

Mappa delle isole Canarie

Rispondi